mercoledý 16 ottobre 2019

16/2009 Richiesta credito sviluppo regionale di Lavizzara

MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 16/2009

Concernente la richiesta di un credito di Fr. 25'000.00 per l'elaborazione finale del progetto di sviluppo regionale della Lavizzara attraverso la promozione di prodotti agricoli e agrituristici tipici

 

Signor Presidente,
Signore e Signori Consiglieri comunali,

gli Enti e le Associazioni operanti in Lavizzara si sono sempre distinti per la costanza con cui hanno operato per la valorizzazione del territorio attraverso tutta una serie di iniziative. Dopo l'aggregazione dei Comuni della Valle, nel 2004, si è perciò posta l'esigenza di coordinare i numerosi progetti in atto o in programma nel nostro vasto comprensorio con l'obiettivo di elaborare una strategia organica di sviluppo regionale che permettesse di coordinare e promuovere le varie iniziative e di sfruttare al meglio i mezzi finanziari a disposizione.

In questa prospettiva il Municipio, dopo consultazione con l'autorità cantonale competente, ha sottoposto al Consiglio comunale nella seduta del 4 maggio 2007 una richiesta di credito di fr. 45'000.00 destinato a finanziare l'elaborazione di uno studio che, partendo da un'approfondita analisi della situazione attuale, tracciasse la via da seguire per garantire lo sviluppo futuro della nostra regione. L'incarico è stato affidato al Dr. Gianluca Giuliani che, coadiuvato da un gruppo di lavoro appositamente creato, ha portato ha termine il proprio lavoro di indagine, intitolato "Vivi in Lavizzara", nel mese di gennaio del 2008.

Successivamente il Municipio si è fatto promotore della costituzione di una Fondazione con il compito di coordinare i vari progetti presi in considerazione dal Dr. Giuliani e di contribuire, nel limite del possibile, alla concretizzazione degli obiettivi di sviluppo regionale delineati nello studio.

Il primo compito cui si è trovata confrontata la Fondazione è stato quello di elaborare, in base alle indicazioni dello studio "Vivi in Lavizzara", un progetto globale di contenuto prevalentemente agricolo e agrituristico concepito secondo lo schema a filiere (termine utilizzato per definire un insieme di iniziative collegate e complementari che consentano di sfruttare al meglio le opportunità e i mezzi finanziari a disposizione) da sottoporre alle Autorità federali con la richiesta di poter beneficiare degli aiuti previsti dall'art. 93 della Legge federale sull'agricoltura che consente alla Confederazione di sostenere finanziariamente progetti di sviluppo regionale.

Il progetto, inviato all'Ufficio federale dell'agricoltura il 3 marzo 2009, prevede un programma quadriennale di sviluppo territoriale basato su una cinquantina di progetti (per un investimento complessivo di circa 28 milioni di franchi) raggruppati nelle seguenti tre filiere:

- filiera agro-alimentare (dalla gestione del territorio agricolo alla promozione del prodotto alimentare locale)
- filiera paesaggio e cultura (dalla valorizzazione del paesaggio alla gestione del turismo culturale)
- filiera della pietra (dall'estrazione all'utilizzo artigianale ed artistico della pietra)

In data 3 marzo 2009 il Signor René Weber, dell'Ufficio federale dell'agricoltura, Sezione bonifiche fondiarie, ha comunicato l'esito dell'esame preliminare del progetto, giudicato valido e realizzabile, ma mettendo anche in evidenza la necessità di ridimensionarlo, in modo da ridurre l'investimento complessivo ad una cifra non superiore ai 10 milioni di franchi. In questa ottica è stato pure indicato il tipo di progetti da privilegiare. È pure stato richiesto un supplemento di documentazione a complemento dell'incarto (Businessplan per le varie opere, ecc.).

Preso atto delle richieste dell'Ufficio federale e tenuto conto del fatto che era necessario far capo alla consulenza di professionisti del settore per poterle evadere , la Fondazione, in accordo con il Municipio, ha chiesto un'offerta all'ingegner Raffaele Sartori, della Ditta Gecos sagl, per l'elaborazione finale del progetto di sviluppo regionale della Lavizzara e per l'allestimento della documentazione supplementare richiesta. Con lettera del 20 aprile 2009, la Ditta Gecos ha inoltrato la propria offerta, allegata in copia al presente messaggio, per un ammontare di fr. 24'748.00 (IVA compresa).

Tenuto conto di quanto esposto sopra e del fatto che la realizzazione del progetto di sviluppo regionale porterebbe importanti ricadute positive per la nostra regione a livello economico e sociale, il Municipio invita il Consiglio comunale a voler

risolvere:

1. È approvato lo stanziamento di un credito di fr. di Fr. 25'000.00 per l'elaborazione finale del progetto di sviluppo regionale della Lavizzara attraverso la promozione di prodotti agricoli e agrituristici tipici

2. L'esecutivo è autorizzato ad accedere alle riserve finanziarie esistenti oppure, se del caso, a contrarre il prestito necessario presso un istituto di credito alle migliori condizioni di mercato.

3. Il credito decade se non utilizzato entro il 31.12.2010.


Per il Municipio

Il Sindaco: Michele Rotanzi

Il Segretario: Bruno Giovanettina

 


Lavizzara, 12 maggio 2009

 

Il messaggio è demandato alla Commissione della gestione per l'allestimento del relativo rapporto.

stampa questo articolo